Giovedì 8 ottobre 2020, il personale del Dipartimento di Informatica dell’Università di Verona, con il supporto della LNI sezione di Garda, nel contesto del progetto SmartGardaLake (https://smartgardalake.it/progetto/) ha messo in opera nella baia di Garda un drone acquatico autonomo per misurare parametri chimico-fisici relativi alla qualità dell’acqua.